Storia

 

 La scuola “Diego Vitrioli” è intitolata ad un insigneVitrioli pulita rid scrittore reggino famoso per la profonda conoscenza della lingua latina e greca che gli permise, a soli 25 anni, di conquistare la medaglia d’oro per  il poemetto latino “Xiphias” che rievocava la pesca del pescespada tra Scilla e Bagnara. Incaricato di insegnare latino e greco nel Real Collegio di Reggio passò poi a dirigere la Biblioteca Civica, mentre la sua produzione letteraria si arricchiva con le opere: Epigrammi, Elegie, Veglie Pompeiane, Ritratto Paterno,ecc. Reggio lo ricorda con una via, una colonna sul lungomare e con la intitolazione della scuola.

Istituita nel primo dopoguerra, venne sistemata provvisoriamente negli scantinati dell’Istituto tecnico “Raffaele  Piria” in via Marina; negli anni Sessanta trovò decorosa sistemazione nell’attuale sede di Via Possidonea in un edificio che era solo parte dell’attuale. Infatti, successivamente fu realizzata a fianco un’altra costruzione, che colmava la lacuna della palestra, luogo quanto mai necessario per l’attività sportiva e arricchiva la scuola di nuove aule, locali indispensabili per soddisfare la continua espansione scolastica.

 

Comments are closed.